QUOTIDIANO EUROPEO

Il primo quotidiano online sulle opportunità in Europa per gli italiani

LightBlog
LightBlog

lunedì 20 marzo 2017

Il “Turismo Made in Italy” torna a Chongqing

Si svolgerà nelle giornate dal 24 al 26 marzo a  la Fiera del Turismo Internazionale, alla quale l’Italia tornerà a partecipare con un padiglione nazionale.


La Fiera, che si svolgerà contemporaneamente nei vivaci distretti di Jiefangbei, Guanyinqiao e Nanping, è stata organizzata dalla Commissione del Turismo della Municipalità in collaborazione con il governo dei distretti di Yuzhong, Jiangbei e Nan’an e l’Associazione del Turismo di Chongqing. Il “Turismo Made in Italy” sarà rappresentato dal Consolato Generale d’Italia a Chongqing che, insieme a Visametric e all’Agenzia Viaggi ITATOUR, si occuperà della diffusione di contenuti riguardanti la Penisola a tutti i visitatori interessati, incluse informazioni riguardanti i visti e i voli per il Bel Paese.
Secondo l’Organizzazione Mondiale del Turismo la Cina rappresenta uno dei più grandi mercati per il turismo in uscita: nel 2016 ha registrato un aumento del 19% nelle spese di viaggio, e si prevede che entro il 2020 saranno circa 100 milioni i cinesi che viaggeranno all’estero.
Sebbene tra l’ottobre del 2015 e il marzo 2016 sia stata registrata una contrazione nel flusso turistico cinese verso l’Europa, si è notevolmente sviluppato il turismo individuale, che cresce a ritmi del 100% l’anno. La forma di turismo preferita dai cinesi rimane quella dei viaggi organizzati diretti nelle pricipali città della Penisola, quali Roma, Firenze, Venezia e Milano.

Per questo è necessario promuovere, attraverso l’azione congiunta delle istituzioni italiane, altre mete all’interno del Bel Paese, in modo da far conoscere al mercato cinese in forte crescita il “Turismo Made in Italy” e le bellezze del territorio italiano.

Nessun commento:

Posta un commento

LightBlog