QUOTIDIANO EUROPEO

Il primo quotidiano online sulle opportunità in Europa per gli italiani

LightBlog

giovedì 22 marzo 2018

ITALIA PER LE IMPRESE, CON LE PMI VERSO I MERCATI ESTERI

Questa settimana Genova ha ospitato la seconda tappa prevista per il 2018 del Roadshow “Italia per le Imprese, con le PMI verso i mercati esteri”: le istituzioni e le organizzazioni imprenditoriali incontreranno le aziende per riflettere e confrontarsi su temi, servizi e strumenti a sostegno dell'internazionalizzazione. Il Roadshow è promosso e sostenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico, patrocinato dal Ministero degli Affari Esteri e C.I. e organizzato da ICE-Agenzia in collaborazione con Confindustria Genova, partner territoriale dell'iniziativa.



Il Roadshow intende fornire strumenti e servizi che consentano alle imprese di vincere la sfida dei mercati globali e di realizzare nuove opportunità di espansione all’estero. In questo modo si punta ad aumentare il numero delle imprese che esportano stabilmente o che si affacciano per la prima volta sui mercati esteri.

L’analisi del territorio regionale mette in luce una moderata ripresa dell’economia dell’intera Regione nei primi nove mesi del 2017, a seguito di un lungo periodo di stagnazione registrato nel corso dell’anno precedente. Nel corso del 2017 le esportazioni liguri sono cresciute del’11,7% rispetto al 2016. La crescita è stata sospinta da quasi tutti i comparti esportatori della regione: in particolare, costruzione di navi e imbarcazioni; fabbricazione di macchinari ad impiego generale; fabbricazione di prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio; siderurgia. La positiva evoluzione delle esportazioni ha riguardato sia i mercati dell’Unione Europea, sia quelli extra UE. 

L’economia di Genova è fortemente legata al suo porto che rappresenta una realtà di assoluto rilievo per la logistica nazionale, concentrando importanti flussi di traffico internazionale via mare da e per l’Italia, svolgendo quindi il ruolo essenziale di porta d’accesso ai mercati internazionali.
Con oltre quarantasei milioni di tonnellate di merce movimentata nei primi nove mesi del 2017, Genova mostra una forte presenza industriale costituita dalle industrie di costruzione e riparazione navale ed è meta di rilevanti flussi di passeggeri da traghetto e crociere. L’andamento positivo delle attività legate al porto svolge un ruolo chiave anche sulle attività che fanno parte della filiera portuale, ovvero di quei settori coinvolti nell’attività del porto, come trasporti marittimi, ferroviari e stradali nonché l’industria cantieristica. 

Il primo settore di export per l’economia di Genova è costituito dalla costruzione di navi e imbarcazioni, che rappresenta quasi il 14% delle esportazioni provinciali. Seguono l’esportazione di macchine di impiego generale, prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio e siderurgia. Questi primi quattro settori rappresentano il 41% dell’export provinciale. 

Le isole Marshall e l’Oman rappresentano i Paesi destinatari delle principali esportazioni nel settore delle costruzioni di navi e imbarcazioni, cui seguono Hong Kong, Francia e Stati Uniti. L’esportazione di macchine di impiego generale coinvolge in primo luogo la Cina, la Tunisia e l’Egitto. I prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio vengono esportati principalmente nei Paesi dell’Unione europea e in Nord Africa, mentre il settore siderurgico registra i più elevati livelli di export in Germania, Spagna, Portogallo e Francia.

Il Roadshow “Italia per le Imprese, con le PMI verso i mercati esteri” è patrocinato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ed è promosso e sostenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico. Oltre all'ICE-Agenzia e a SACE SIMEST, l’evento si avvale della collaborazione di Confindustria, Unioncamere e di Rete Imprese Italia. 




Nessun commento:

Posta un commento

LightBlog